FGM Dental Group

IFU

Whiteness Perfect

Gel sbiancante al perossido di carbamide al 10%, 16% e 22% per uso domiciliare supervisionato.

  • Nitrato di potassio e fluoruro di sodio come agenti desensibilizzanti.
  • pH neutro
  • Viscosità eccellente
Selo Top Award 2022 Selo dental advisor 2021 Selo Dental Advisor 2020

Benefici

Doppia azione desensibilizzante:
Azione neurale del nitrato di potassio e del fluoruro di sodio occlusivo. Il nitrato di potassio è un agente efficace nel trattamento della dentina iperestetica. La sua azione si basa sul fatto che l'aumento della concentrazione di potassio extracellulare depolarizza le membrane delle fibre nervose, bloccando il passaggio dello stimolo e riducendo l'ipersensibilità.

Viscosità eccellente:
Non fuoriesce dalla mascherina.

Elevato rendimento:
Ogni siringa da 3 g produce fino a 9 applicazioni.

Tempo di posa consigliato:
10% e 16%: Da 3 a 4 ore o durante la notte. - 22%: 1 ora.

Nomination

Sbiancamento dei denti vitali con la tecnica di sbiancamento domiciliare supervisionato.

Presentazione

Siringa individuale

1 siringa da 3 g di gel, confezionata singolarmente.

Mini kit al 10% e al 16%

3 siringhe da 3 g di gel l’una
3 applicatori

Kit da 10% e 16%

5 siringhe da 3 g di gel l’una
5 applicatori
2 lastre in vinile da 1 mm per la preparazione della mascherina
1 vassoio di raccolta

Kit 22%

4 siringhe da 3 g di gel l’una
4 applicatori
2 lastre in vinile da 1 mm per la preparazione della mascherina
1 vassoio di raccolta.

FAQ

.Innanzitutto, qualsiasi persona di età superiore ai 15 anni può sottoporsi allo sbiancamento dentale. Si può fare in studio o a casa. Entrambe le modalità richiedono che il paziente sia seguito da vicino da un dentista professionista.

L'età minima per iniziare un trattamento sbiancante è 15 anni. I pazienti che non hanno raggiunto tale età hanno ancora una camera pulpare molto ampia e uno smalto più permeabile, rendendo gli effetti di sensibilità più intensi.

Questo può essere stabilito solo da un dentista professionista. Solo un professionista può determinare se il trattamento sarà efficace nel vostro caso e potrà consigliarvi o meno di procedere allo sbiancamento. Inoltre, è molto importante fare attenzione alle precauzione dopo il trattamento e, ancor di più, fissare un appuntamento con il vostro dentista ogni sei mesi.

I denti presentano pigmenti sulla superficie e sui tessuti profondi. Quei pigmenti provengono da una dieta ricca di coloranti. L'agente sbiancante è in grado di penetrare nella struttura dentale e reagire chimicamente con quei pigmenti, rompendoli in molecole molto più piccole, che riflettono la luce in modo diverso e possono anche diffondersi all'esterno della struttura dentale, provocando l'effetto visivo di denti più bianchi .

La letteratura mostra, per precauzione, due controindicazioni assolute: donne in gravidanza/allattamento e persone di età inferiore ai 15 anni. Vi sono altre controindicazioni relative, ovvero condizioni che devono essere trattate preventivamente per consentire lo sbiancamento: carie, gengiviti, ricostruzioni mal montate, denti crepati, recessione gengivale ecc.

Il miglior prodotto è quello che meglio si adatta al caso di ogni paziente, alle sue esigenze e alla sua routine. FGM conta su una linea completa per lo sbiancamento con prodotti per ogni caso. Per lo sbiancamento in studio, abbiamo gli innovativi Whiteness HP e HP Maxx e i moderni Whiteness HP Automixx e HP Blue. Per lo sbiancamento domiciliare, Whiteness Perfect e White Class portano comfort e sicurezza a chi desidera eseguire la procedura da casa. Per i denti non vitali, attraverso la tecnica walking bleach, contiamo su Superendo e Perborato. È anche possibile combinare due sbiancanti, uno in studio, applicato dal dentista e uno a casa, per completare il trattamento. Tutto deve essere effettuato sotto la supervisione di un dentista.

Tutti i nostri sbiancanti offrono ottimi livelli di sbiancamento. Il prodotto deve essere adeguato al caso del paziente, alle sue abitudini e alla forma di applicazione. Per lo sbiancamento in studio in pazienti con ipersensibilità, consigliamo Whiteness HP Blue per il calcio contenuto nella sua formula. È rimineralizzante e conta su un pH alcalino, dimostrato essere lo sbiancante che provoca meno sensibilità. Entrambi gli sbiancanti per uso domiciliare hanno desensibilizzanti nelle loro formule e dovrebbero essere scelti in base alla storia del paziente. Realizziamo anche il gel desensibilizzante che aiuta nel processo per chi ha già una storia di sensibilità, evitandola e rendendo il processo più confortevole e sicuro.

I gel per uso domestico possono essere a base di perossido di carbammide o perossido di idrogeno. La linea Whiteness Perfect (perossido di carbammide) necessita di un periodo più lungo a contatto con i denti poiché l'ossigeno viene rilasciato lentamente. La linea White Class (perossido di idrogeno) invece rilascia l'ossigeno più velocemente e necessita di essere a contatto con i denti per periodi più brevi e la velocità iniziale di sbiancamento è maggiore. Pertanto, il trattamento domiciliare richiede circa 2 o 3 settimane per essere concluso. I gel per uso ambulatoriale (possono essere applicati solo da un professionista), hanno una maggiore concentrazione di acqua ossigenata (intorno al 35%) e le sessioni durano circa 40 minuti e sono necessarie in media dalle 2 alle 3 sessioni per un buon risultato. Entrambi i trattamenti sono equivalenti e le limitazioni per lo sbiancamento sono determinate dalla fisiologia stessa dei denti. Pertanto, qualsiasi tecnica, a casa o in clinica, tende a raggiungere un risultato simile se ben eseguita.

La durata dello sbiancamento varia da paziente a paziente. Secondo gli studi, la durata media della conservazione va da 2 a 3 anni.

Il principio attivo dello sbiancante è il perossido di idrogeno. Il perossido di carbammide si trasforma in perossido di idrogeno e sottoprodotti e questa reazione richiede un certo tempo per avvenire. Ciò implica che il principio attivo verrà rilasciato più lentamente e ciò significa un trattamento più lungo con periodi di utilizzo più lunghi ogni giorno. Il gel di perossido di idrogeno è pronto ad agire, non è necessaria alcuna trasformazione per rompere i pigmenti.

No. Inizialmente si può verificare una leggera perdita di contenuto minerale nello smalto, tuttavia tali minerali vengono recuperati in brevissimo tempo dall'azione della saliva stessa. I denti non saranno più deboli o più suscettibili alla carie in funzione dell'uso di uno sbiancante. FGM realizza anche una linea di sbiancanti che già includono fluoruro e calcio nella loro composizione e prevengono la demineralizzazione temporanea.

La sensibilità varia da paziente a paziente e può essere correlata a fattori endogeni, concentrazione e durata della procedura di sbiancamento, tecnica applicata o, ancora, tutti questi fattori insieme. Tuttavia, è possibile adottare alcune misure per ridurre al minimo l'aumento della sensibilità. L'uso di desensibilizzanti può aiutare a ridurre la sensibilità post-sbiancamento.

Quando insorge l'ipersensibilità, può presentare livelli diversi a seconda delle condizioni di ciascun paziente. Normalmente, le concentrazioni più elevate di sbiancante causeranno disagio con maggiore frequenza/intensità. Tuttavia, per inibire o minimizzare tale effetto collaterale, FGM conta sui desensibilizzanti inclusi nella formula o nei suoi gel e offre anche gel specifici per il controllo dell'ipersensibilità, che vengono forniti ai pazienti dai loro dentisti. È importante chiarire che la grande maggioranza dei pazienti non segnala ipersensibilità e, per coloro che lo fanno, esistono alternative per ridurre al minimo l'effetto indesiderato. Dopo lo sbiancamento, i denti non diventeranno più sensibili, tornando come erano prima del trattamento.

Nonostante il nome, lo sbiancamento dentale a domicilio inizia e viene guidato in clinica e, durante tutto il periodo, il trattamento deve essere seguito dal proprio dentista. La tecnica consiste essenzialmente nello stampaggio delle arcate dentarie del paziente per l'ottenimento di un stampo in silicone. Fatto ciò, il paziente dovrà applicare la soluzione sbiancante sui denti per i tempi consigliati.

Lo sbiancamento domiciliare offre numerosi vantaggi, da un costo inferiore alla comodità di eseguire il trattamento a casa. Nonostante il successo dei trattamenti sbiancanti domiciliari, è necessario seguire esattamente le raccomandazioni del dentista per ottenere risultati positivi.

È molto importante che il professionista mostri al paziente la giusta quantità di gel da erogare nella mascherina. In genere è sufficiente una goccia di gel in ogni dente della mascherina dentale.

Per Whiteness Perfect, da 3 a 4 ore al giorno sono ideali per le concentrazioni del 10% e del 16%. Per la concentrazione del 22% basta 1 ora. Per White Class, 1 ora e 30 minuti al giorno per la concentrazione del 6%, 1 ora per la concentrazione del 7,5% e 30 minuti per la concentrazione del 10%.

Durante un trattamento di sbiancamento dentale è normale che il paziente avverta un aumento della sensibilità dei denti alle variazioni di temperatura, specie alle sostanze fredde. Può essere ridotto al minimo con alcune opzioni di trattamento che il dentista potrebbe consigliare. Possono verificarsi irritazioni alle gengive, alla gola, alla lingua o alle labbra, ma sono più probabili quando c'è un uso eccessivo del gel nella mascherina. È importante ricordare che non ci si deve mai auto-medicare.

Si raccomanda ai pazienti di evitare bevande e cibi acidi durante il trattamento perché possono causare un aumento della sensibilità. Anche gli alimenti e le bevande fortemente colorati dovrebbero essere evitati in modo da non compromettere il processo di sbiancamento.

plugins premium WordPress